Quelle che seguono sono le risposte del

Candidato MASSIMO PRUDENTE

alle 10 domande per TE pubblicate in precedenza su questo sito e scelte tramite sondaggio sul gruppo facebook “Montesacro – Talenti (III Municipio Roma)

Se vuoi vedere le risposte degli altri candidati e candidate consulta la pagina “Elezioni 2021: Le risposte dei candidati e delle candidate al III Municipio

 1.DECORO Domanda I cittadini chiedono la pulizia delle strade ed il taglio delle erbacce con regolarità, come pensate di intervenire?
Vi farete parte diligente per richiedere la presenza di spazzini in zona?
Visti i pochi fondi a disposizione, quali saranno le prime vie interessate e perché?
Risposta Interverremo chiedendo un aumento di personale, la manutenzione è la priorità, deve essere sistematica e controllata. Una buona pulizia delle strade e delle caditoie evita l’allagarsi delle strade che si verifica puntuale ad ogni pioggia. E’ una priorità assoluta, la situazione è insopportabile e indegna. Chiederemo più spazzini in zona con più assunzioni. Inizieremo dai luoghi più prossimi a scuole, uffici pubblici e luoghi d’aggregazione per poi coprire tutto il quartiere.
 2.SICUREZZA
STRADALE
Domanda Prevedete un’azione di contrasto concreta al fenomeno delle doppie file e la mancanza di rispetto per gli utenti deboli?
Adotterete provvedimenti di “Traffic Calming” come, ma non solo, le Zone 30 o i passaggi pedonali rialzati?
Risposta Contrasteremo le doppie file con ogni mezzo necessario a partire da multe e ripristino di strade a doppio senso al posto dei sensi unici dove richiesto dai cittadini. Siamo assolutamente favorevoli ad incrementare le Zone 30 e i passaggi pedonali rialzati. Da questo punto di vista siamo una città assai poco europea e grandi parti del nostro municipio sono una grande barriera non solo contro chi è diversamente abile, ma anche per chi è anziano o semplicemente porta i propri figli nel passeggino.
 3.VERDE
PUBBLICO
Domanda Avete intenzione di curare le piante malate?
Prevedete di ripiantare e coltivare gli alberi che sono stati tagliati?
Risposta E’ fondamentale occuparsi del patrimonio arboreo con la manutenzione. Sappiamo quanto sono importanti gli alberi anche come contrasto ai cambiamenti climatici, ma non si può fare con 3 giardinieri in un municipio grande come Bologna e quindi serve assumere altro personale. Ci batteremo per piantare molti alberi a partire dai marciapiedi dove erano e dove non ci sono più. A questo proposito abbiamo elaborato un progetto a costo zero che prevede anche il coinvolgimento delle scuole del municipio.
 4.SICUREZZA Domanda Cosa pensate di fare in merito, in particolare per la sicurezza dei cittadini la sera/notte?
Risposta La movida ha generato, problemi evidenti. Cercheremo di intervenire con il coinvolgimento dei cittadini e delle associazioni dei locali interessati; tuttavia, il problema si risolve offrendo alternative al semplice e copioso uso di alcool, proponendo cultura: spettacoli, concerti, teatri, mostre, proiezioni di film diffusi sul territorio. Cultura e socialità diffusa sul territorio in modo gratuito o a basso costo per evitare che tutto si concentri in alcuni luoghi, così c’è maggiore sicurezza
 5.DECORO Domanda Prevedete di chiedere l’eliminazione dei cassonetti in strada e l’istituzione del “Porta a Porta” per la raccolta dei rifiuti?
Risposta La raccolta porta a porta deve progressivamente sostituire tutti i cassonetti in strada ed essere al centro di una gestione dei rifiuti sostenibile e completamente diversa da quella attuale verso un sistema di rifiuti zero e va incentivato il sistema del vuoto a rendere, così sparirebbero anche le bottiglie dai marciapiedi. Il modello attuale è fallimentare e non economico.
 6.SICUREZZA Domanda I cittadini lamentano scarsa illuminazione stradale, in particolare ora che molti negozi sono chiusi, come pensate di intervenire?
Risposta Maggiore illuminazione implica maggiore sicurezza e condivisione degli spazi. Si può intervenire chiedendo conto ad Acea di un maggiore impegno.
 7.CULTURA Domanda Quale sostegno prevedete alle attività culturali di zona?
Risposta La cultura è la chiave per risolvere molti problemi del Municipio. Sosterremo il finanziamento di attività di artisti residenti nel quartiere e il riuso dei tanti spazi abbandonati e degradati; predisporremo la valorizzazione del patrimonio artistico, organizzeremo visite agli angoli più sconosciuti delle nostre strade con le scuole. Porteremo artisti e intellettuali nelle periferie del nostro municipio per discutere, incontrare e conoscere. Sogniamo un III municipio che riparte dalla cultura
 8.TRASPORTI Domanda I cittadini lamentano carenza di linee circolari per servire i luoghi di maggior affluenza come scuole, mercati e vie commerciali, come pensate di intervenire?
Risposta La parola d’ordine è sviluppo dell’intermodalità, migliorare la rete del trasporto pubblico (ricordiamo che è maggiormente carente dove è privatizzata con Roma Tpl) e gestione unicamente pubblica, potenziamento del ferro, delle piste ciclabili, riapertura della stazione di Val d’Ala, apertura dell’ingresso su viale Jonio della metro Jonio, consultazione dei cittadini sui propri bisogni.
9.DECORO Domanda I cittadini chiedono telecamere nei pressi dei cassonetti, in special modo quelli più interessati dal fenomeno del conferimento irregolare, come pensate di intervenire?
Risposta Non crediamo sia funzionale e nemmeno una priorità, bisogna intervenire modificando – sul modello di decine di città europee – il modo di conferimento dei rifiuti. La raccolta porta a porta deve sostituire il sistema dei cassonetti in strada.
10.CICLABILI Domanda Intendete contrastare la loro realizzazione o incrementare e migliorare l’offerta?
Risposta Assolutamente incrementare e migliorare. La bici è il mezzo del presente e del futuro. Ce lo chiede il pianeta.
Luca "Roscio" Luceri
Author: Luca "Roscio" Luceri

Amante delle vacanze in campeggio, della buona cucina e di tecnologia. Amministratore dal 2015 del gruppo facebook "Montesacro Talenti - III Municipio (Roma)" Webdesigner dalla nascita del web, il primo computer è stato un VIC 20 della Commodore, la prima connessione in rete (Fidonet) nel 1987 tramite un modem a 300 baud.

Pin It on Pinterest

Share This