Ho preso tempo prima di decidere di scrivere la presente, quindi non è stata una scelta presa a cuor leggero.

Dal 9 di Marzo, giorno in cui cominciava l’emergenza negli ospedali della nostra regione relativa al Corona Virus, sono passate più di due settimane ed è il caso di fare il punto della situazione.

L’inizio della bufera

Io quel giorno mi trovato all’ospedale Sant’Andrea per una visita urgente che mi ha fatto toccare con mano la situazione di emergenza nonché di estrema professionalità che in quelle ore frenetiche e drammatiche si concretizzava nell’arrivo di persone in grave crisi respiratoria.
Nel mio piccolo avevo problemi di salute di cui molti hanno letto e di cui sono stati fatti partecipi non tanto per un malinteso senso di condivisione quanto per appellarmi ad un senso di responsabilità degli iscritti al gruppo per semplificare la gestione dello stesso.
Sono stati giorni difficili, molto difficili, per tutti.

La collaborazione di amministratori e moderatori

Questo gruppo in qualche modo ha “tenuto” e lo ha fatto anche grazie alla collaborazione preziosa di una moderatrice, Luisa Boi, che, pur avendo i suoi impegni e le sue difficoltà, ha deciso di mettersi subito al servizio della comunità, così come pure, a suo modo, Enzo Luciani, l’altro amministratore. Non posso dire grazie a chi invece si è sfilato dalle responsabilità nel momento del bisogno e per questo non ha sentito neanche la necessità di proporsi per un piccolo aiuto. Non ve la prendete, sapete i vostri nomi e sapete che non posso evitare di biasimarvi, qualunque siano state le vostre ragioni.

Un GRAZIE agli iscritti

Un grazie va anche a tutti quegli iscritti che, comprendendo il frangente difficile per tutti, le difficoltà personali e le esigenze imprescindibili hanno deciso di fare uno sforzo in più, di avere più comprensione anche per provvedimenti a volte ingiusti (si, lo riconosco, ma davvero con 4 intramuscolo al giorno personalmente non avrei potuto fare di meglio, credetemi, e neanche gli altri admin/mod pur senza dosi da cavallo di farmaci )

Un GRAZIE alla maggioranza silenziosa

Grazie

a chi non è fuggito durante l’incendio delle parole violente, della rabbia e del tracimare di sfoghi oltre il consentito.

per aver creduto nella capacità di essere gruppo anche nelle difficoltà.

a tutti quelli che hanno aiutato indicando nuovi orari di apertura dei negozi, disponibilità di servizi a domicilio, di nuove e fattive collaborazioni locali o semplicemente aiutando chi doveva riparare una gomma bucata o una caldaia in panne.

a tutti gli artigiani di zona che si sono resi disponibili ad intervenire nonostante l’uso di una mascherina avrebbe vanificato il possibile guadagno del loro lavoro.

a chi si è inventato consegne a domicilio anche di quei beni che altri, fortunatamente pochi, pensavano superflui come una torta per un compleanno di un genitore anziano da cui si vive lontani o per un addobbo da usare per festeggiare il compleanno di un figlio troppo piccolo per capire il perché di questi arresti domiciliari senza colpe

a chi ci ha messo il cuore

❤️ GRAZIE A TUTTI NOI ❤️

❤️Per aver mostrato il meglio di noi in un momento così difficile e faticoso ❤️

Le Istituzioni

Sono certo che troveranno le parole per spiegarci dov’erano e cosa stavano facendo in questi giorni mentre qui in trincea si cercava di risolvere piccoli grandi problemi di semplici cittadini smarriti creando le liste degli esercizi aperti, di chi consegnava a domicilio e di quali uffici pubblici o privati fossero aperti.
In questo ci siamo sostituiti al servizio pubblico e lo abbiamo fatto con lo spirito di sacrificio che ha animato tanti volontari intervenuti in altri settori, consapevoli della piccola utilità di questo spazio e strumento in assenza di altri riferimenti certi.
Presidente Giovanni Caudo, la nostra porta è sempre aperta, sono certo avrà molto da dirci e saremo lieti di ascoltare, come abbiamo fatto con tutti, proprio tutti, in questi giorni.
Con affetto
Luca Roscio
(non è il mio cognome, ma uno pseudonimo, così ora sapete anche questo  )
Articolo apparso per la prima volta come post sul gruppo facebook di Montesacro Talenti a questo indirizzo:
https://www.facebook.com/groups/MontesacroTalenti/permalink/10163674471050311/
Il gruppo è privato e si può vedere il contenuto solo dopo essersi iscritti.
Perché la richiesta di iscrizione venga accettata è necessario rispondere alle domande preliminari.

ARTICOLI RECENTI

Una comunità che cresce

Una comunità che cresce

Il gruppo Montesacro - Talenti (III Municipio Roma) ha fatto delle scelteIl gruppo nel tempo ha fatto delle scelte, dettate da esperienza e confronto: si possono pubblicizzare solo attività con sede legale o operativa in zona si parla di argomenti legati al territorio...

Amministrazione
Author: Amministrazione

Amministratore del gruppo Montesacro Talenti - III Municipio (Roma)

Share This